Cascate del Monte Gelato: un paesaggio da fiaba

cascate del monte gelato

Immerse nella Valle del Treja nel comune di Mazzano Romano a pochi km da Roma si trovano le cascate del Monte Gelato.

cascate del monte gelato

Lungo il percorso del sentiero che costeggia il fiume si incontrano diverse cascate più o meno alte che scorrono tra pietre ricoperte di muschio e fitta vegetazione.

Tutto questo dona all’ambiente un’atmosfera fiabesca degna dei romanzi di Tolkien.

Per accedere alla zona delle cascate ci sono due entrate situate a pochi metri dal parcheggio e dalle quali si raggiungono i sentieri che costeggiano il fiume nei due lati.

Lungo le sponde del fiume si percorre si incontrano anche reperti di epoche passate come uno splendido mulino del 1800 e una torre medievale, oltre che diversi siti di interesse archeologico.

Il sentiero 001 che parte poco prima dell’entrata della zona delle cascate del Monte Gelato è forse il più affascinante: in 7 km si attraversano campi coltivati, si scende sulle sponde del fiume, si risale lungo sentieri immersi nel bosco e si arriva al borgo di Calcata. Il sentiero è di difficoltà E e il dislivello in salita è di 100 metri.

 

Non conosci il significato delle difficoltà dei sentieri?​

Leggi il nostro articolo: Difficoltà dei sentieri: cosa significano le diverse sigle?

Leggi ora

Calcata è un piccolo paese medievale arroccato su un’altura di tufo, famoso per la sua atmosfera, per le sue leggende mistiche e per i numerosi eventi culturali ed artistici che si tengono lungo le sue stradine sopratutto d’estate.

Le regole del parco

La zona delle cascate del Monte Gelato è aperta dalle 7 alle 20 gratuitamente e liberamente.

Non è possibile bivaccare né fare il bagno all’interno del parco.

Per leggere le regolamentazioni specifiche ti consiglio di dare un’occhiata al sito ufficiale: https://www.cascatemontegelato.it/ 

Come arrivare?

Da Roma dista circa 1 ora di auto. È possibile percorrere la via Cassia Bis Veientana fino al km 35 e poi svoltare per le Cascate del Monte Gelato (segnalate da cartellonistica).

Ami la fotografia?

Questo è il luogo perfetto per te: si possono realizzare macro a fiori, funghi, piante e insetti, lunghe esposizioni per catturare la schiuma dell’acqua che scende tra le rocce, fotografia di paesaggio dall’aria magica ed incantata.

Quando andare?

Il periodo più suggestivo dell’anno è sicuramente l’autunno quando le foglie degli alberi coprono il terreno con le loro sfumature di giallo, arancio e marrone. Tra le foglie spuntano i funghi e il clima non troppo caldo rende piacevole la passeggiata lungo i sentieri.

IMGP9138-min
IMGP9124-min
IMGP9176-min
IMGP9160-min
IMGP9166-min
IMGP9164-min
IMGP9162-min
IMGP9142-min
IMGP9140-min
IMGP9077-min
Scopri il lazio

Scopri tutti i nostri luoghi preferiti per un un giorno fuori porta nel Lazio.