Cosa portare nello zaino per un giorno fuori porta?

zaino cosa portare

Ogni gita fuori porta è diversa dall’altra, un trekking in montagna, una passeggiata in un borgo medievale o una giornata in riva al lago non hanno certamente le stesse caratteristiche.

Per ogni occasione è importante avere con sé le giuste attrezzature e i gusti oggetti per poter passare serenamente una giornata in relax e divertimento.

Ci sono però una serie di oggetti che possono essere utilizzati come base di partenza per costruire il nostro zaino da portare nelle nostre gite fuori porta.

Quella che ti proponiamo è una base di partenza, appunto, che può andar bene più o meno in ogni occasione e che certamente dovrà essere integrata con gli oggetti specifici che possono essere utili nelle diverse occasioni.

La base per uno zaino perfetto

Per creare la base di uno zaino perfetto divideremo il contenuto in 4 sezioni:

Cibo

Non importa se stai andando a visitare una grande città piena di ristoranti, bar, pasticcerie e supermercati, portare con sé un po’ di cibarie da stuzzicare è sempre una buona idea.

Dovrai organizzare il cibo da portare con te in base a due fattori principali:

  • la durata della tua gita
  • il luogo che visiterai

Se la durata delle tua gita è di poche ore puoi portare con te anche sono qualche stuzzichino e una bottiglia d’acqua, se prevedi di restare fuori per molte ore o il percorso potrebbe essere rischioso e potresti dover allungare il tempo di uscita (ad esempio durante un’escursione in montagna) è bene portare dietro, oltre un panino per il pranzo o la cena, qualche stuzzichino e qualche barretta energetica, della frutta secca o frutta essiccata ricca di proteine e vitamine e almeno due litri d’acqua.

Il luogo che visiterai è decisivo per la quantità di cibo che dovrai portare con te: se stai andando a visitare una città o un borgo è probabile che non ti servirà utilizzare il cibo che hai portato e probabilmente lo riporterai a casa con te a fine giornata.

Non è difficile, infatti, trovare ristoranti, pizzerie, pasticcerie, bar, alimentari, paninoteche e ristorazione di tutti i tipi quando si gira per l’Italia.

Qualora stessi per affrontare un trekking montano o in una zona remota è bene portare più cibo di quello che prevedi di mangiare, la prudenza non è mai troppa!

Primo soccorso

È sempre bene portare con sé un kit di primo soccorso indispensabile in ogni situazione anche in quelle più inaspettate.

Per il kit di primo soccorso vale la stessa regola del cibo, ovvero deve cambiare in base alla destinazione al tipo di gita che affronterete. Questo che segue è un kit base che può essere portato con sé in ogni occasione.

Cosa portare?

Il nostro kit di primo soccorso base include sempre:

  • cerotti di varie misure
  • cerotto a nastro
  • garze sterili
  • un paio di guanti
  • pinzette
  • ghiaccio istantaneo
  • qualche medicina essenziale come un antidolorifico e un antipiretico
  • crema solare
  • spray antizecche
  • fazzolettini di carta
  • gel idroalcolico

Si trovano kit di primo soccorso già pronti come questi.

Sicurezza

L’attrezzatura di sicurezza deve necessariamente cambiare da gita a gita, ma questo è l’elenco degli essenziali per la sicurezza:

  • coperta isotermica
  • 10 mt di cordino paracord
  • torcia
  • fischietto
  • power bank e cavetto di ricarica
  • accendino o acciarino

Come al solito dovrai integrare il kit di sicurezza con le attrezzature specifiche per il luogo dove ti troverai e per il tipo di uscita.

Abiti

Non devono mancare mai nello zaino dei vestiti extra:

  • un cappellino per il sole o uno di lana se è inverno
  • uno scaldacollo
  • guanti
  • impermeabile
Ricorda che ogni luogo che visiti può avere i suoi rischi, dovrai pensare bene a come organizzare il tuo zaino prima di uscire per un giorno fuori porta, per goderti a pieno la gioia di un’escursione e di una gita in famiglia!

Buon viaggio e…zaino in spalla! 🙂